ads

Jeep Wrangler

Advertising
jeep-wrangler
Advertising
 
Agilità, potenza, modernità. Sono queste le caratteristiche principali di Jeep Wrangler. Una vettura dall'aspetto inconfondibile, per certi aspetti rude. La Wrangler a tre porta costa dai 31mila euro in su, mentre la cinque porte Unlimited ha un prezzo di partenza di 37500 euro. Entriamo nel dettaglio, e vediamo quali sono le sue doti più rilevanti. Iniziamo citando il sistema di assistenza per effettuare le partenze in salita, il dispositivo stop and start e il cambio automatico sequenziale. Per quanto riguarda gli esterni, abbiamo tonalità di colore decisamente interessanti: mango tango, sahara tan, deep cherry, bright white e cosmos blue. Wrangler può essere considerata a tutti gli effetti l'icona del marchio americano, e allo stesso tempo l'emblema dei fuoristrada. Una specie di toy car che presenza una carrozzeria aggressiva ma gradevole. La plancia si distingue, tuttavia, per linee relativamente morbide, ma ci siamo sportati, appunto, all'interno dell'abitacolo. Il volante, con comandi integrati, è molto morbido, e le superfici plastiche si rivelano alquanto curate. Finestrini posteriori molto grandi, e comfort di viaggio garantito dal climatizzatore, con tanto di controllo della temperatura automatico. Nella versione Sahara è disponibile l'opzione con hard top dipinto con la stessa tinta della carrozzeria. Per quanto riguarda la copertura dei passeggeri, essa è assicurata dall'hard top modulare o dal soft top ripiegabile: Freedom Top o Sunrider a seconda dei gusti. E veniamo alla motorizzazione. Tanto la versione a tre porte quanto la versione a cinque porte possono contare sulla trazione integrale, garantita dai sistemi chiamati Command Trac, su Sahara e Sport, e Rock Trac su Rubicon. Ciò che merita di essere messo in evidenza è il turbodiesel common rail della Wrangler due e otto, che sa scaricare sull'asfalto duecento cavalli, per qualcosa come 3600 giri al minuti. Il cambio automatico con cinque marce permette di selezionare una modalità sequenziale o automatica con il cosiddetto Electronic Range Select. Per quel che concerne i consumi, siamo sui sette litri e mezzo ogni cento chilometri. Per chi, invece, predilige un motore a benzina, la Wrangler Rubicon, con quattro marce, ha quasi duecento cavalli. Concludiamo segnalando che la Sport presenta calandra in tinta di serie, oltre che climatizzatore automatico, cerchi da sedici pollici, pacchetto comfort pack, tetto in tela. Sulla Sahara, invece, troviamo anche vetri oscurati, sedili riscaldabili in pelle e cerchi da diciotto pollici. In sintesi, la Jeep Wrangler costituisce il paradigma di un fuoristrada in grado di suscitare l'attenzione e l'invidia di tutti. Una doverosa citazione va, poi, alla massima fluidità di guida, al punto che stare sul sedile del pilota rappresenta un'esperienza davvero fenomenale. Il rapporto qualità prezzo risulta alquanto positivo, e l'estrema cura delle finiture e dei materiali nei minimi dettagli fa sì che Jeep Wrangler non possa che essere considerata una vettura da non perdere assolutamente.
 
 
 
 

Guarda anche