ads

Alla guida dello scooter con prudenza

Advertising
alla-guida-dello-scooter-con-prudenza
Advertising
 
Desiderio di libertà, d'indipendenza scaturisce alla guida di moto o scooter, che ultimamente sono usati soprattutto per gli spostamenti in città. Questa facilità di movimento porta però questi centauri a invadere la corsia opposta, rendendo difficoltosa la guida agli automobilisti, che a volte sono costretti a delle rocambolesche virate. Chi è alla guida di uno scooter o di una moto ha anche alcune regole da rispettare: innanzitutto deve essere in possesso di patente AM per i ciclomotori di cilindrata 50 o di patente B, che permette al conducente di poter guidare sia l'auto sia la moto o lo scooter di cilindrata 125. Deve indossare il casco omologato sia il guidatore sia il solo e unico passeggero che viene trasportato. Lo scooter deve essere munito di certificato di circolazione e di targa contenente i dati di immatricolazione, che non devono essere contraffatti Anche i limiti di velocità non vanno superati per la sicurezza del veicolo e non si deve guidare in stato di ebbrezza da alcol o sotto l'effetto di droghe per non ledere alla propria e altrui vita. Poche regole da rispettare per consentire una guida sicura.  
 
 
 
 

Guarda anche