ads

Cosa si intende per premio assicurativo?

Advertising
cosa-si-intende-premio-assicurativo
Advertising
 

Il premio assicurativo è il quanto pagato a fronte di una contratto di assicurazione. Molto dipende dal contratto, ma spesso il pagamento è dilazionato in rate. Facendo l'esempio di un'assicurazione obbligatoria per la circolazione dei veicoli, il premio viene solitamente pagato in due rate e l'ammontare dello stesso dipende dal fattore rischio, il premio è ciò che l'assicurato paga all'assicurazione. Una compagnia valuta quanto sia probabile il verificarsi dell'evento che è oggetto dell'assicurazione e nel caso di alta probabilità il premio aumenta e quindi l'assicurato dovrà pagare somme più alte, in caso di bassa probabilità il premio diminuisce e quindi la copertura assicurativa diventa più vantaggiosa. Vengono quindi assegnate delle classi di rischio che dipendono inizialmente dall'età e dal territorio, in alcune Regioni i premi sono più alti perchè vi sono maggiori incidenti, con il tempo il premio da pagare diminuisce se l'assicurato dimostra di essere affidabile. Non è solo in questo campo che si esplica l'attività di assicurazione. Un caso particolare riguarda le polizze assicurative sulla vita, in questo tipo di polizza viene individuato un soggetto che paga il premio e terzi soggetti che beneficiano della polizza nel caso in cui si verifichi l'evento morte. Anche in questo caso il premio pagato e il valore pagato in caso di morte da parte dell' assicurazione dipendono dal fattore rischio. In questo caso però si verificano ipotesi particolari perchè se si omettono notizie importanti sul proprio stato di salute, si può perdere parte del diritto al rimborso. A fronte del pagamento di circa settecento euro l'anno per dieci anni, ci sia assicura da parte dell'assicurazione di 100.000 euro in caso di morte, ma solo in questo caso. Questo però se l'assicurato è giovane, perchè se colui che paga il premio ha un'età superiore ai cinquant'anni, vi è lo svantaggio di veder crescere il premio assicurativo per avere i soliti 100.000 euro a vantaggio dei beneficiari. Non sono coperte alcune ipotesi, come ad esempio nel caso in cui l'assicurazione noti nel comportamento che ha portato alla morte un qualche elemento di colpa o dolo. In questo tipo di assicurazione nel caso in cui l'evento non si verifichi il capitale versato, quindi i premi, solitamente vengono restituiti. Altro caso su cui si può ragionare è l'assicurazione per il furto o l'incendio, il premio pagato dipende dal tipo di auto, ma dipende anche dalla residenza del proprietario dell'auto, in caso si tratti di Regioni in cui ci sia alta probabilità di furti, il premio aumenta, così come aumenta l'interesse dell'automobilista a stipulare la stessa. Se la compagnia non si cautela in tal modo rischia il fallimento perchè a fronte di un determinato incasso si potrebbe trovare costretta a pagare più di quanto ricevuto. Ormai è abitudine sentir parlare anche di polizze dai premi esagerati per parti del corpo da parte di attori o modelli, il tutto perchè per loro il corpo è fonte di guadagno, in questo caso maggiore è il valore del corpo, maggiore è il premio pagato. Da ciò si intuisce che il premio pagato è calcolato in base al valore del bene assicurato e in base alla probabilità del verificarsi dell'evento oggetto dell'assicurazione.


 
 
 
 

Guarda anche